Apolide-Paratissima 2017

l’ingresso in un mondo di musica ed arte

“SINESTESIE”

L’opera è una grossa installazione ecosostenibile in legno che nasce dalla volontà di creare un legame tra due pubblici, tra due manifestazioni e di unire due discipline artistiche come la musica e la pittura.
Un’idea di riproporre le due iniziali APolide-PAratissima in 3D che richiamino il nome dei due festival, posizionate in modo speculare, quindi leggibili da entrambi i lati, ovvero di circoscrivere, attorno all’opera, un’area collettiva di trasmissione di emozioni.

Opera nata con l’intento di comunicare spensieratezza e gioia derivanti dalla condivisione di un evento musicale, Apolide, là dove il fruitore è stato libero di esprimere, con diverse tecniche d’arte, il proprio AP-PAgamento individuale, come manifestazione di arte nel suo significato più ampio, ovvero riferita a qualsiasi attività umana che porta a forme di espressione estetica e quindi in grado di trasmettere un’ emozione che è ciò che accomuna tutti gli individui. Un progetto artistico-creativo che, attraverso un metodo interattivo, si è concretizzato come “monumento collettivo di esperienza e conoscenza positiva e piacevole”.

In occasione Dell’evento artistico di Paratissima, non a caso si ricolloca l’opera presso la Caserma La Marmora , nelle immediate vicinanze del muro presso il quale ogni anno c’è la commemorazione dell’uccisione di alcuni partigiani, luogo caro ai torinesi, fulcro di vicende storiche importanti. Lo scopo è quello di trasformare questo grosso portale in un luogo di vibrazioni positive, di arte e condivisione, ma che il tutto si verifichi senza dimenticare quanto successo durante la seconda guerra mondiale, lasciando un pensiero a riguardo. In questa occasione si invita il pubblico a riflettere sulla necessità di non dimenticare il passato, gli eventi che hanno determinato l’odiernità in modo irreversibile e che è necessario portare con noi nel futuro. Si parla in questo caso di un progetto artistico che, sempre attraverso un metodo interattivo, si concretizza come “monumento collettivo di conoscenza e commemorazione”.
Si vuole così creare una sinestesia tra le due manifestazioni Apolide-Paratissima legate dalla condivisione di un luogo comune, dal ricordo del passato e del presente che si conserveranno nel nostro futuro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *